Deforestazione dell’Indonesia per palma da olio

La deforestazione è un problema globale che ci conivolge da vicino e per questo speriamo che qualcosa possa combiare. In Indonesia infatti,  il Presidente vieta la piantumazione delle torbiere bruciate con intento doloso, e con lo scopo di coltivare palma da olio; finalmente una buona notizia!

Emds italy sostiene un nuovo paradigma aziendale che passa dalla concezione meccanicistica di causa ed effetto ad una visione olistica del mondo e della realtà. Questo nuovo intendere la vita ci porta necessariamente a pensare le che nostre attività, non autonome ed isolate ma strettamente interconnesse con i comportamenti e gli eventi di tutti gli altri soggetti viventi che popolano questo pianeta, devono sempre tenere conto del benessere nostro inserito nel benessere globale. Rinunciare ad una parte di egoismo, di personale comodità e ricchezza per la salvaguardia dell’esistenza di altri esseri, pur residenti in habitat lontani dal nostro, in realtà ci torna come “rimborso” in termini di salute, di benessere e felicità. Tutto questo perché l’esistenza è ciclica, le azioni personali e collettive non si muovono in linea retta ma all’interno di un flusso circolare che prima o poi tornerà ad investirci; in relazione a ciò che abbiamo seminato, raccoglieremo.
Per ciò esprimiamo il nostro conforto nell’apprendere che le istituzioni Indonesiane abbiamo colto la portata del disastro causato dalle coltivazioni della palma da olio e stia ponendo un seppur tardivo rimedio. Ricordiamo che emds italy formula  e produce cosmetici “palm oil free” e per questo siamo stati certificati dalla WBA (world biodiversity association)


 

deforestazione in indonesia

Negli ultimi 25 anni l’Indonesia ha perso un quarto delle sue foreste

Indonesia, il presidente vieta la piantumazione delle torbiere bruciate, con coltivazioni come la palma da olio e il caucciù per la produzione di carta

Il presidente dell’Indonesia Joko Widodo, ha deciso che le torbiere bruciate dagli incendi negli ultimi mesi siano protette. Questo vuol dire impedire il riutilizzo del terreno per piantare coltivazioni come la palma da olio e il caucciù. Gli incendi, nella maggior parte dei casi di natura dolosa, hanno causato l’emissione di circa 1,7 miliardi di tonnellate di CO2, e il presidente indonesiano ha chiesto l’avvio di indagini penali per individuare i responsabili.

Greenpeace ha accolto con favore queste decisioni per prevenire una nuova estate di incendi il prossimo anno… continua a leggere

Alessandro Gornati – CEO EMDS ITALY


Join event