Il ginepro appartiene alla famiglia delle Cupressacee, e per questo il suo olio essenziale possiede caratteristiche simili al cipresso. Sono entrambe aghiformi sempreverdi, quindi incarnano la  natura stimolante nell’essere e nell’agire e resistente all’azione degradante del tempo che scorre.

Questa pianta vive bene in tutto l’emisfero settentrionale, ad altitudini cha vanno dai 400 ai 1200 metri, ama il sole ma non eccessivamente “ardente”. Vin dall’antichità veniva utilizzata per fumigazioni religiose, per allontanare gli spiriti maligni; come il cipresso, seppur in maniera meno importante, conduce alla spiritualità ed alla concezione metafisica della vita. Dona coraggio e forza d’animo, soprattutto per superare i momenti difficili. Il suo impiego principale è quello di drenare ed eliminare le tossine attraverso il sistema linfatico e venoso; metaforicamente aiuta a drenare anche le tossine della mente e dell’anima, strascichi di emozioni torbide e negative che portano alla depressione. Il suo profumo forte, erbaceo, balsamico apre l’anima al coraggio e sconfigge la depressione, evoca immagini di macchie mediterranee assolate e battute dal vento salato, sinonimo di forza e longevità.

Il ginepro è contenuto nel bio.aroma  myBacche.

Dott. Alessandro Gornati

Join event